Archivia Marzo 2016

Come scegliere i migliori sensori di pressione

Nel momento in cui ci si trova a dover selezionare i sensori di pressione per il proprio progetto, sono numerosi i parametri critici di cui tenere conto per operare una buona selezione e assicurarsi dei risultati validi: scegliere i sensori di pressione esclusivamente in base al loro costo non è una buona idea, se si è interessati al buon funzionamento del progetto finito. Ecco alcuni dei criteri più importanti di cui tenere conto:

1. Precisione: uno dei tratti più importanti nei sensori di pressione è il livello di precisione. Molte sono le domande da porsi in tal senso: di che tipo di precisione abbiamo bisogno? La pressione da misurare sarà molto dinamica? E se sì, i sensori di pressione saranno sottoposti a cambiamenti repentini oppure lenti? Le misurazioni dovranno essere continue oppure effettuate ad intervalli regolari? Le risposte a tutte queste domande vi diranno in che fascia di precisione deve orientarsi la vostra scelta di sensori di pressione; naturalmente, al salire della precisione lo farà anche il prezzo.
2. Uscita: i sensori di pressione sono disponibili con due uscite: a corrente e a voltaggio. I sensori di pressione con uscita a voltaggio si usano solitamente dove sensori e sistema di acquisizione dati si trovano vicini; sono in grado di dare un output fra gli 0 e i 100 millivolt, e in alcuni casi sono dotati di amplificatori interni per arrivare anche ai 10 V di output. Proprio per questi amplificatori, la reattività di frequenza rimane bassa.
I sensori di pressione con uscita a corrente si usano invece quando il segnale deve coprire distanze più lunghe, come nei grandi impianti: il loro output infatti è molto più immune ai disturbi, e offre un’alta reattività di frequenza.
3. Ambiente: dove andranno installati i sensori di pressione? Nella scelta della precisa tipologia di sensore, l’ambiente operativo riveste un peso fondamentale: pensiamo ad esempio alla presenza di condizioni estreme di temperatura, salinità o rischio di esplosioni, che detteranno immediatamente un’intera serie di protezioni aggiuntive necessarie.
4. Installazione: non tutti i sensori di pressione sono identici, e la semplicità di installazione è fattore essenziale nella loro scelta. Il sensore, domandiamoci, ha una struttura sufficientemente compatta da trovare spazio laddove lo vogliamo installare? È possibile, altrimenti, spostarlo o ottenere lo spazio necessario? Con quali modifiche e costi?

I sensori di pressione sono elementi essenziali in decine di impianti: una scelta accurata permetterà di avere le prestazioni necessarie e la sicurezza della loro precisione.