Archivia Agosto 2016

Come vengono fabbricati i cavi metallici?

I cavi metallici vengono fabbricati in maniera molto simile alle corde normali: sono composti infatti di una serie di filamenti molto più piccoli che vengono intrecciati strettamente per andare a costituire un cavo molto più robusto della somma delle parti. Nel caso dei cavi metallici, infatti, parliamo di un prodotto in grado di sollevare anche diversi quintali di peso, oltre a poter essere utilizzato come conduttore per l’alta tensione: per questo i cavi metallici sono normalmente utilizzati dalle compagnie che fabbricano macchinari pesanti, dalle imprese edili, e anche dalle aziende che operano nel campo dell’energia elettrica.

Tipologie

Esistono diversi tipi di cavi metallici disponibili sul mercato; tuttavia le due grandi famiglie, che rappresentano la suddivisione fondamentale della categoria, sono le stesse da sempre, ossia cavi metallici con nucleo in acciaio e con nucleo in fibra. Il primo tipo è il più robusto, e ha una struttura che ben si presta alle esigenze delle costruzioni e dei macchinari pesanti; i cavi metallici con nucleo in fibra, invece, perdono un po’ della propria robustezza per guadagnare in flessibilità, il che li rende molto più adatti a tutte le applicazioni dove devono potersi piegare liberamente.

Componenti

La struttura, in sezione, dei cavi metallici è complessa e ricca. Al centro c’è un cavo portante di corda d’acciaio, intorno al quale si avvolge una fodera che lo riveste interamente e può essere o meno, a seconda dell’impiego, un conduttore di elettricità. Su questa si avvolge il nucleo dei cavi metallici, in acciaio o fibra come spiegato poco fa, e infine l’intreccio di filo metallico che costituisce la superficie esterna del cavo stesso. La scelta e la combinazione di questi elementi dipendono strettamente dall’applicazione che ne verrà fatta dall’utente finale.

Caratteristiche

Da sempre, i cavi metallici hanno avuto la funzione di rendere possibile il trascinamento e il sollevamento di carichi molto pesanti. Proprio per questo esistono in commercio anche cavi metallici costruiti in maniera tale da essere ancora più resistenti a tutti i tipi di sollecitazioni, realizzati con metalli particolarmente resilienti e tenaci per poter superare le prove più dure e prolungate senza cedere.

Utilizzi

I cavi metallici si usano spesso, come dicevamo, per spostar carichi pesanti o come conduttori di corrente; la loro robustezza li rende perfetti proprio per questo tipo di impiego. Ma oltre a questo, spesso vengono impiegati in altri settori dove si richiede particolare resistenza, come nell’ingegneria, o – come spesso si può vedere lungo le strade- per costruire ringhiere di protezione ai lati delle strade a rapida percorrenza.

Manutenzione

I cavi metallici sono sottoposti allo stesso tipo di stress che subisce una qualsiasi corda, ossia l’attrito e la tensione, ma oltre a questo sono anche vulnerabili all’ossidazione e alla ruggine. Per questa ragione, e per evitare la rottura dei fili metallici intrecciati che alla lunga comprometterebbe la stabilità di tutti i cavi metallici, è consigliabile procedere sovente ad una buona lubrificazione.